SviluppiContatti

Manifesto dell’associazione internazionale “Per la Sovranità”

L’associazione “Per la Sovranità” è un movimento internazionale, sociale e politico, che lavora a favore del potenziamento delle identità nazionali a livello sociale, economico, politico, culturale ed informativo.

Partendo dal presupposto che la globalizzazione è un processo obiettivo, crediamo che alcune forze site in questo mondo stanno trovando benefizio da questa e cio a discapito dei diversi popoli e dei loro paesi rispettivi, imponendo allo stesso tempo una propria visione e regola negli affari internazionali. In maniera ovvia queste stesse forze inseguono lo scopo del doppio binario, o doppio standard, minando l’esistenza stessa delle regole internazionali e rimpiazzandole con le loro proprie regole provenienti da particolari e privati interessi politici.

Per contrastare questa moda attuale, è necessario coordinare tutti gli sforzi umani possibili tramite una fitta e distesa rete regionale ed internazionale, ponendo gli obiettivi in modo efficace e disciplinato in modo tale da poter organizzare una vera difesa degli interessi nazionali nel rispetto delle leggi vigenti e della fiducia nelle relazioni reciproche a livello globale.

Le nostre convinzioni vanno oltre gli ‘standards’ contemplati dalle attuali retoriche di sinistra/destra dello spettro democratico, infatti i nostri membri provvengono da qualsiasi bordo o colore politico, purché a loro scopo privilegiato vi stia a cuore la lotta per ritrovare la perduta sovranità nazionale.

Tutte le nazioni al mondo non fanno eccezione per quanto riguarda la perdita delle loro rispettive sovranità nazionali. Quante nazioni europee hanno dovuto regalare il sacro diritto costituzionale di sovranità a strutture come la NATO o l’UE? Quante volte questi apparati hanno potuto infrangere il diritto internazionale e inseguendo conflitti o ricatti hanno potuto premere su paesi liberi deliberando sul loro mercato interno e/o accedendo alle loro risorse naturali? In altri casi, spesso governi furono deposti per attuare politiche antinazionali a benefizio dei paesi aggressori.

Crediamo trallaltro che le trasformazioni politiche siano soggette a scrutinio e debbano avere d’impatto significato chiaro e scopo evidente. Poichè le tradizioni culturali, i credi religiosi, le norme sociali, nelle loro diversità, sono parte integrante dell’eredità millenaria del nostro pianeta, crediamo che debbano essere protette fortemente. A medesimo modo, i popoli devono decidere autonomamente la forma legale che meglio li determina e come essere integrati nel processo economico globale.

Da un punto di vista geopolitico, l’assetto di un mondo multipolare contrapposto alla legge di un singolo potere mondiale, è sicuremente il più accettabile! A questa finalità occorre sviluppare i meccanismi della cooperazione internazionale, a rispetto ed accettazione di tutti e per tutti, dai movimenti liberi, ai popoli, alle risorse, e alla sinergia nel campo della sicurezza.

Infine, crediamo fermamente e in modo definitivo, che il neoliberalismo, che ha già dato prova del suo aspetto distruttivo a tutti i livelli, sia già in fase di superamento, e per questo si stia distruggendo. Nell’attesa della sua imminente fine, noi altri uomini liberi, dobbiamo mettere a primo punto d’agenda, la riacquisizione della perduta sovranità nazionale di ogni Nazione al mondo.

SviluppiContatti

Associazione internazionale
«Per la Sovranita»